Regolamenti d’Istituto

Per consultare o scaricare il REGOLAMENTO DI ISTITUTO in formato PDF cliccare sul link seguente: Regolamento approvato dal Collegio dei docenti di novembre 2014 

REGOLAMENTO ATTIVITA negoziale

REGOLAMENTO Personale esterno

Di seguito alcuni estratti:

PREMESSA

Il presente regolamento è stato redatto tenendo conto del D.P.R. n. 249 del 24.06.98 recante lo Statuto delle studentesse e degli studenti modificato dal DPR n. 235 del 21 Novembre 2007, in cui si afferma: “La scuola è una comunità di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale [……]. In essa ognuno, con pari dignità e nella diversità dei ruoli, opera per garantire la formazione alla cittadinanza, la realizzazione del diritto allo studio, lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno e il recupero delle situazioni di svantaggio” […]

ORGANIZZAZIONE DEL TEMPO DELLE LEZIONI 

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO

Le lezioni si svolgono in orario antimeridiano per un totale di massimo 6 unità orarie al giorno secondo le seguenti modalità:

  • L’attività didattica inizia alle ore 8,15. L’ingresso degli alunni avviene nei dieci minuti precedenti l’effettivo avvio delle lezioni e almeno cinque minuti prima
  • Gli insegnanti si recano nelle rispettive classi al suono della prima campanella  (8,10)
  • I docenti che non possono essere presenti per malattia o per grave imprevisto devono comunicare l’impedimento il giorno prima o, al più tardi, entro le ore 8,00 del giorno stesso
  • I collaboratori scolastici, cinque minuti dopo l’inizio delle lezioni devono comunicare al Dirigente eventuali assenze degli insegnanti, alla cui sostituzione provvederà il Dirigente o un suo delegato
  • Responsabile del comportamento della classe durante l’intervallo è l’insegnante in orario alla terza ora; tutto il personale docente, coadiuvato da quello ausiliario, è tenuto comunque alla vigilanza sul comportamento degli alunni in modo da evitare che si arrechi danno o pregiudizio alle persone e alle cose; non è ammessa l’uscita degli alunni negli spazi esterni di pertinenza dell’istituto, neanche durante l’intervallo, se non prevista dalle attività scolastiche.
  • Nel cambio di ora, durante il trasferimento degli insegnanti o in caso di eventuali momentanee assenze degli stessi, gli alunni debbono restare nella propria aula. Nessun alunno può lasciare la scuola se non autorizzato
  • Durante le lezioni, gli alunni devono limitare le richieste di uscita dall’aula ai soli casi di emergente necessità
  • Nei trasferimenti in palestra o nei laboratori, gli alunni si sposteranno autonomamente in modo tempestivo e disciplinato
  • Il personale ausiliario è tenuto alla sorveglianza degli alunni durante la temporanea assenza degli insegnanti e ad una sorveglianza generica negli spazi comuni durante l’orario di lezione
  • Gli insegnanti dell’ultima ora presteranno sorveglianza all’uscita degli alunni […]

ASSENZE  E GIUSTIFICAZIONI

I genitori devono, all’inizio di ogni anno scolastico, ritirare e firmare il libretto delle assenze dei figli. Per i maggiorenni cui è consentito autogiustificarsi, la firma del genitore serve a testimoniare la conoscenza e la concessione di questa facoltà.

[…]

VALIDITA’ DELL’ANNO SCOLASTICO

La frequenza alle lezioni è fondamentale anche per il riconoscimento della validità dell’anno scolastico, come previsto dal DPR 122/2009, art. 14, c. 7: “…ai fini della validità dell’anno scolastico, compreso quello relativo all’ultimo anno di corso, per procedere alla valutazione finale di ciascun studente, è richiesta la frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato”.

L’anno scolastico comprende la seguente offerta formativa nazionale:

CORSI E CLASSI ORE COMPLESSIVE  DI LEZIONE ORE NECESSARIE PER LA VALIDITÀ DELL’ANNO SCOLASTICO
IV e V Ginnasio 891 668
II Liceo Classico 1023 767
II Liceo Classico 1023 767
III Liceo Classico 1023 767
I e II Liceo Linguistico 891 668
III Liceo Linguistico 990 742,5
IV Liceo Linguistico 990 742,5
V Liceo Linguistico 990 742,5
I II III IV V Istituto Tecnico Economico 1056 792

[…]

Il regolare andamento della vita scolastica è anche determinato dal rispetto dei tempi stabiliti per il suo svolgersi e degli ambienti utilizzati per le varie attività educative.

Gli studenti sono pertanto tenuti a:

  1. frequentare regolarmente le lezioni ed assolvere assiduamente gli impegni di studio
  2. essere puntuali nell’ingresso in classe, limitando le entrate in ritardo e le uscite anticipate ed evitando le soste prolungate nei corridoi
  3. partecipare in modo corretto e consapevole alle attività scolastiche
  4. avere nei confronti del Dirigente scolastico, dei docenti, del personale tutto della scuola e dei loro compagni lo stesso rispetto, anche formale, che chiedono per se stessi
  5. osservare le disposizioni organizzative, disciplinari e di sicurezza previste nel presente regolamento
  6. rispettare le norme di legge che disciplinano il comportamento nei locali e negli spazi pubblici, con particolare riguardo al divieto di fumo e all’utilizzo dei dispositivi elettronici personali
  7. usare correttamente le attrezzature, i macchinari, i sussidi didattici e  non recare danno alle cose
  8. condividere la responsabilità di rendere accogliente l’ambiente scolastico e averne cura come importante fattore di qualità  della vita scolastica

[…]

Il Collegio dei Docenti ha deliberato di considerare tempo scuola anche quello legato ad attività didattiche che si svolgano al pomeriggio in occasione di viaggi di istruzione, soggiorni studio, stage, visite, progetti per tutta la classe ed anche quelle attività a libera scelta degli studenti proposte ed organizzate dalla scuola quali: Teatro, partecipazione a congressi e concorsi, conferenze, gruppi di studio, cineforum, opportunamente registrate.

Si pubblicano le modifiche deliberate dal Collegio docenti del 19.11.2013 riguardanti le sanzioni disciplinari e il divieto d’uso dei cellulari.

MODIFICA reglamento disciplinare APPROVATA 19 11 2013

MODIFICA APPROVATAregolamento cellulari 19 11 13