Archivi categoria: Progetti Europei

NON METTIAMOCI UNA PIETRA SOPRA…..

All’ IIS RAFFAELLO giunge il merito di un’altra premiazione in questo ricco anno di soddisfazioni

Pietre della memoria, è il nome del progetto che ha coinvolto le classi 5 A e D Linguistico dell’ IIS Raffaello per non dimenticare e per meglio capire una tragedia umana come quella della Grande Guerra, che ha segnato profondamente l’Italia e l’Europa con ripercussioni anche sulla psiche e sull’animo delle persone  coinvolte nel dramma del conflitto.

Particolarmente stimolanti e positive, per gli studenti, sono risultate le visite guidate al Museo Centrale del Risorgimento  – che conserva importanti documenti, dipinti e reperti legati al primo conflitto mondiale –  e al complesso  monumentale del Milite Ignoto. Durante la giornata romana gli studenti dell’I.I.S. “Raffaello” si sono inoltre avvalsi della cortese collaborazione del dr. Marco PizzoDirettore del MCRR – e del dr. Emanuele Martinez – responsabile del laboratorio didattico sperimentale del MCRR – i quali hanno illustrato e consentito loro di esaminare lettere e cartoline “in franchigia” dei soldati, che è cosa completamente diversa dallo studiare nozioni di storia sui libri o dal vedere un film sull’argomento. “Per tale motivo – chiarisce il prof. Stefano Orazi, referente e coordinatore del progetto – mi ritengo soddisfatto di questa esperienza, assai proficua dal punto di vista metodologico e dell’apprendimento, che rimarrà sempre impressa in ognuno dei partecipanti, nell’auspicio che in futuro altre scuole possano farsi carico di simili iniziative, tanti più oggi, nella delicata fase che viviamo, in cui quegli stessi popoli che si erano fronteggiati, sono impegnati nella non facile “costruzione” della casa comune europea.”

Lodevole il video documentari, che pubblichiamo di seguito, realizzato dai ragazzi al termine del progetto che racconta i contenuti più importanti dell’esperienza vissuta. Per loro il 20 aprile 2017, nell’ambito del concorso “Pietre della memoria”, gli alunni Alessandroni, Cerpolini e Gambarara della classe V DL hanno partecipato alla premiazione svoltasi presso la Mole Vanvitelliana di Ancona quali vincitori del 3° premio della sezione Percorsi.

Conclusa la prima mobilità Yogies

Si è appena conclusa la prima mobilità del partenariato  strategico fra scuole europee e per lo scambio di buone prassi  Youth Olympic Games in European Schools (YOGIES). Di ritorno da Antalya (Turchia) 2 studenti della 1 Liceo Classico accompagnati dai Proff. Finauri e Puntarello, ospiti della scuola  Has Okullari. Dal 3 al 8 Maggio 5 giorni di attività didattiche, sportive e di conoscenza reciproca fra le scuole partner del progetto.

Co-finanziato con fondi europei Erasmus+,  questo progetto, adotta lo sport e i giochi di squadra in particolare  quale cornice di riferimento per apprendere le regole di cittadinanza attiva, il fair play, per combattere il bullismo, l’abbandono scolastico  e le discriminazioni e per promuovere lo sviluppo delle competenze sociali, la comprensione e l’integrazione reciproca.

Il gioco di squadra per questa mobilità è stato il Beachvolley e i temi relativi alla preparazione della mobilità riguardavano i Diritti Umani e il Plurilinguismo, il Doping e il fair play. Queste le scuole partner del progetto oltre la nostra e la scuola ospitante:

Prossima mobilità prevista dal 19 al 26 Novembre 2017 in Lituania.

Una Gimkana ad Urbino per Erasmus +

 La prima mobilità  2017 a Zagabria (Croazia)  per staff e alunni del “Raffaello” di Urbino   nell’ambito del partenariato ERASMUS+  European Active Citizenship”  con scuole europee spagnole (Cordoba), finlandesi (Sibbo), lettoni (Riga) e croate (Zagabria) ha permesso alla scuola superiore urbinate di conoscere la scuola superiore  XVIII Gimnasija di Zagabria che ha ospitato con grande entusiasmo e professionalità il primo gemellaggio fra alunni europei  previsto dal progetto.

La scuola partner di Zagabria ha  in particolare coordinato lo svolgimento di una attività laboratoriale a proposito della strategia  “Europa 2020” -denominata  “Gimkhana”-  alla quale hanno partecipato alunni provenienti da tutti e cinque i paesi partner di progetto.  Il primo gemellaggio europeo  Erasmus+ 2017 della nostra scuola è stato  incentrato proprio sulla realizzazione della “Gymkhana Europa 2020”  che ha avuto luogo a Zagabria dal 6 al 10 marzo 2017

La Gymkhana è una attività laboratoriale decisamente innovativa per la realtà scolastica  italiana:  le abilità base di matematica, le capacità di problem solving, le abilità di lavorare in squadra e buone capacità di orientamento giocano un ruolo chiave sia per gli alunni che per gli insegnanti coinvolti.

Compito degli insegnanti l’individuazione dei contenuti, la creazione di domande e risposte da usare per implementare l’attività, la supervisione  degli alunni nella ricerca  di informazioni dando loro il necessario supporto per l’orientamento e, infine, il coordinamento trai i vari attori all’interno del gruppo di progetto.

Agli alunni viene offerta la possibilità di partecipare -giocando in squadre- ad attività di ricerca informazioni per le  quali l’inglese è  lingua veicolare.  Le attività di apprendimento vengono vissute all’aria aperta, in condivisione, in modalità cooperativa.

Il gioco della Gymkhana consiste nell’andare  a caccia delle postazioni -dislocate in punti diversi della città da individuare attraverso il calcolo  delle relative coordinate- ove vengono resi disponibili, in formato “poster”,  dati statistici  aggiornati sui temi chiavi della strategia Europa 2020: la sostenibilità ambientale e l’energie rinnovabili, l’immigrazione, la povertà, l’occupazione giovanile.

La Gymkhana di Zagreb ha coinvolto oltre 50 partecipanti provenienti dai cinque paesi del partenariato “European Active Citizenship” e l’evento, patrocinato dal Comune di Zagabria,  ha avuto risonanza su stampa, TV e radio  locale e nazionale.

L’esperienza vissuta anche da alcuni dei  nostri ragazzi del secondo anno del  linguistico del “Liceo Raffaello” di Urbino verrà ripetuta in ciascuna delle scuole europee coinvolte nel partenariato con lo scopo di disseminare la “Gymkhana Europa 2020”.

Sabato 8 aprile la Gymkhana verrà di nuovo messa in atto anche a Urbino, per le strade del centro  e coinvolgerà  sia una classe  del Linguistico che una classe del Ginnasio dell’IIS “Raffaello”  come anche alcuni allievi del Learning Studio Helen Doron  di Urbino

Di ritorno dalla Gimkana di Zagabria

Prima mobilità  a Zagabria (Croazia) per due insegnanti e cinque alunni dell’IIS Raffaello nell’ambito del partenariato ERASMUS+  European Active Citizenship”  con scuole europee spagnole (Cordoba), finlandesi (Sibbo), lettoni (Riga) e croate (Zagabria). La scuola superiore  XVIII Gimnasija di Zagabria ha ospitato il primo meeting del progetto e coordinato lo svolgimento di una “Gimkana” internazionale in Croazia dal 6 al 10 marzo 2017 La Gimkana è una attività laboratoriale decisamente innovativa in cui le abilità base di matematica, le capacità di problem solving, le abilità di lavorare in squadra e buone capacità di orientamento giocano un ruolo chiave sia per gli alunni che per gli insegnanti coinvolti.

Compito degli insegnanti l’individuazione dei contenuti, la creazione di domande e risposte da usare per implementare l’attività, la supervisione  degli alunni nella ricerca  di informazioni dando loro il necessario supporto per l’orientamento e, infine, il coordinamento trai i vari attori all’interno del gruppo di progetto.

Agli alunni il privilegio di partecipare giocando in squadre alle attività di ricerca proposte  nel quale l’inglese è  lingua veicolare.  Le attività di apprendimento vengono vissute all’aria aperta, in condivisione, in modalità cooperativa. Il gioco della Gimkana consiste nell’andare  a caccia delle postazioni dislocate in punti diversi della città da individuare attraverso il calcolo  delle relative coordinate ove vengono resi disponibili, in formato “poster”,  dati statistici  aggiornati sui temi chiavi della strategia Europa 2020: la sostenibilità ambientale e l’energie rinnovabili, l’immigrazione, la povertà, l’occupazione giovanile.

La Gimkana di Zagreb ha coinvolto oltre 50 partecipanti provenienti dai cinque paesi del partenariato “European Active Citizenship” e l’evento, patrocinato dal Comune di Zagabria,  ha avuto risonanza su stampa, TV e radio  locale e nazionale.

L’esperienza vissuta dai  ragazzi del secondo anno del  linguistico del “Raffaello” di Urbino verrà ripetuta in ciascuna delle scuole coinvolte nel partenariato con lo scopo di disseminare la “Gimkana Europa 2020”.

Per visualizzare più foto cliccare sul link

i vincitori della Gimkana

Altre risorse disponibili:

Articolo su giornale croato

Telegiornale VIJESTI ZG del 07.03.2017. al minuto 22:42

Notizia riportata sul sito del comune di Zagabria

Su un magazine croato

 

 

A Londra l’avvio del progetto Youth Olympic Games in European Schools

Si è svolto a Londra dal 17 al 18 Febbraio 2017 il kick off meeting del partenariato “YOGIES” presso il Regent independent College, la scuola superiore inglese lead partner del progetto. Un primo incontro transnazionale per l’avvio del partenariato  strategico fra scuole europee per lo scambio di buone prassi  Youth Olympic Games in European Schools (YOGIES).

Questo progetto, co-finanziato con fondi europei Erasmus+,  adotta lo sport e i giochi di squadra in particolare  quale cornice di riferimento per apprendere le regole di cittadinanza attiva, il fair play, per combattere il bullismo, l’abbandono scolastico  e le discriminazioni e per promuovere lo sviluppo delle competenze sociali, la comprensione e l’integrazione reciproca.

Le scuole partner di progetto sono cinque scuole superiori: una scuola inglese, una scuola della Repubblica Ceca, una scuola lituana,  una scuola turca e l’IIS Raffaello di Urbino.

Il progetto prevede inoltre una settimana di mobilità per staff e alunni di ciascuna scuola presso le scuole partner di progetto da realizzarsi nel corso di tre anni scolastici.

Per la nostra scuola  hanno partecipato all’incontro di avvio  la DS del “Raffaello” prof.ssa Claudia Guidi, la referente di progetto prof.ssa Carla Campogiani e la prof.ssa  Cartolari Simonetta.

Il prossimo incontro che coinvolgerà  dal 2 al 9 maggio 2017 sia  insegnanti che  alunni si terrà a maggio 2017 ad  Antalya in Turchia.  Il gioco di squadra selezionato per la settimana di mobilità  in Turchia è  il beach volley.

Per visualizzare le foto cliccare sul link 

Consegna degli Europass Mobility

Incontro finale progetto “Marche di Charme” ERASMUS+ VET a.s. 2015/2016 – consegnati EUROPASS MOBILITY a 26 alunni del IIS Raffaello – alla presenza dell’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Urbino Prof. Massimo Guidi e del Segretario Confcommercio di Urbino, Dott. Egidio Cecchini.

I genitori e gli alunni intervenuti hanno testimoniato la loro soddisfazione per la partecipazione al progetto che ha consentito complessivamente a oltre 120 alunni della Regione Marche di effettuare esperienze di Alternanza Scuola Lavoro all’estero (UK, Germania, Francia, Spagna) assistiti da tutor in loco e preparati e assistiti durante tutto il percorso dai docenti referenti e tutor delle relative scuole di invio.

Delegazione internazionale in visita nel nostro Istituto per Blue Skills

Una delegazione di docenti e dirigenti scolastici provenienti da Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Croazia, Albania ha fatto visita al nostro istituto per prendere contatto e mettere a confronto sistemi di istruzione e di formazione professionale. L’iniziativa realizzata voluta dalla Regione Marche, rientra nell’ambito del Progetto Blue Skills e finanziato con i fondi europei IPA Adriatic nell’ottica dello sviluppo del Progetto di costruzione della Macro Regione Adriatico-Ionica.


Blue Skills è un progetto di capitalizzazione dei risultati ottenuti dal precedente Progetto Kepass che riguardava la mobilità internazionale di studenti del 4° anno delle scuole superiori e che ha visto la nostra scuola protagonista. Blue Skills servirà dunque a raccogliere materiali e pratiche con l’obiettivo di replicare un Progetto di mobilità per studenti della Macro Regione Adriatica ionica delle scuole tecniche e professionali che operano nell’ambito del turismo blu, cioè del mare e delle attività economiche connesse ad esso.