Laboratorio teatrale

Il laboratorio teatrale dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Raffaello” di Urbino ha una storia molto breve, infatti è nato appena lo scorso anno scolastico 2010/2011, raccogliendo le sollecitazioni di numerosi studenti. In effetti la scuola, già Liceo Classico, ha avuto un gruppo teatrale di lunga tradizione: per anni il laboratorio è stato validamente condotto dalla prof. Fabiana Ghilardi. Dopo alcuni anni di interruzione l’attività è dunque ripresa, coordinata dai docenti Giusi Gaggini, Federica Cesaroni, Giuseppe Puntarello . In questi ultimi anni la scuola si è avvalsa della collaborazione dell’operatore teatrale Simone Levantesi, giovane ma esperto attore anconetano che ha seguito gli studenti durante il percorso, curando anche adattamento e regia degli spettacoli finali.

Nell’a.s. 2010/2011 il progetto ha coinvolto ventuno studenti dell’Istituto appartenenti a tutti gli indirizzi (classico, linguistico, tecnico economico). Il saggio conclusivo ha messo in scena uno spettacolo di prosa dal titolo “Romeo è morto”, adattamento di un testo teatrale appositamente scritto e pensato per giovanissimi attori/spettatori dal titolo “After Juliet”, con incursioni nel classicissimo “Giulietta e Romeo” di Shakespeare. La scelta di un testo che esplicitamente si rivolge ad attori-spettatori adolescenti ha facilitato la capacità di lettura e di analisi dei contenuti e dei messaggi, investendo positivamente anche la conoscenza del classico shakespeariano. 8534683996_2ed933b132_m Nell’anno 2012 il numero degli studenti è salito a ventotto: un gruppo di lavoro decisamente numeroso, ma che l’operatore Levantesi ha saputo egregiamente gestire. Questa volta il saggio conclusivo (vedi foto) ha visto la realizzazione di uno spettacolo dal titolo Tempo di uomini liberi. Adattato liberamente da Lo stato d’assedio, opera teatrale scritta da Albert Camus nel 1948, all’indomani del secondo conflitto mondiale; un’allegoria che, rileggendo il mito letterario della peste, prende di mira i regimi totalitari del Novecento fondati sul terrore, ma il cui messaggio di libertà e moralità è ancora straordinariamente attuale. La scelta di un testo piuttosto impegnativo dal punto di vista del contenuto e del messaggio ha sollecitato le capacità di lettura e la sensibilità dei ragazzi. Il laboratorio teatrale attivato per  l’a.s. 2011/2012 ha visto coinvolti ventotto studenti dell’Istituto, appartenenti a diverse classi e differenti indirizzi di studio (classico, linguistico, tecnico economico). Nell’a.s. 2012/2013 il Laboratorio teatrale ha messo in scena per l’occasione delle celebrazioni pascoliane (il centenario della morte e il 150° dall’arrivo a Urbino) Italy (vedi galleria foto) il poemetto più lungo della produzione pascoliana e una selezione di brani tratti da alcune lezioni universitarie, curata dalla Prof.ssa Gioffreda con la sua classe III BLa classe 2 Liceo A coordinata dalla Prof.ssa Merli, ha realizzato un breve filmato ispirato all’ode L’isola dei poeti realizzato da Leda Bartolucci e Tobia Rossi.

Terra Terra è lo spettacolo prodotto nell’a.s. 2013/2014 dall’I.I.S. Raffaello di Urbino e messo in scena dal Laboratorio teatrale condotto da Simone Levantesi. Il testo liberamente ispirato a tre opere diverse, due film Il pianeta verde (1996), Idiocracy (2006) e il romanzo Il pianeta irritabile di Paolo Volponi, tutte accomunate dall’idea di immaginare un mondo diverso, libero dalla civiltà industriale e dai  limiti imposti al benessere del pianeta e degli esseri umani. LOCANDINA TEATRO

Lo spettacolo presentato il 24 Maggio a Sant’Angelo in Vado in occasione della consueta rassegna annuale Il Teatro della Scuola poi replicato il 4 Giugno al Teatro Sanzio di Urbino.

Dal settembre 2014 e a tutt’oggi  il Laboratorio Teatrale è condotto da Alice Toccacieli che incontra il gruppo teatrale in Palestra ogni Mercoledì dalle 14,30 alle 16.45. Referenti per il Teatro,  la Prof.ssa Fabi e la Prof.ssa Agostinelli.

Unknown